La Toelettatura - Viola delle Lame

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Toelettatura

                    

campione razza bolognese allevamento viola delle lame pisa crespina
campione razza bolognese allevamento viola delle lame pisa crespina

Il mantello del Bolognese richiede una toelettatura regolare: deve essere spazzolato quotidianamente per evitare che si creino felpe e nodi e che perda la sua caratteristica forma.

I peli sono lunghi, a bioccoli e non aderiscono alle parti sottostanti. Si presentano dunque sollevati e coprono ogni parte dell corpo.

Le orecchie sono lunghe, con bioccoli. Lo Standard vuole che siano distaccate dalla testa e che conferiscano un senso di leggerezza e di simpatia, in special modo durante l'andatura nella quale le orecchie dovrebbero animarsi quasi a sventolare.

La coda è ricurva sul dorso e ricca di bioccoli.

Nelle gare portano a squalifica: l'assenza di simmetria, il pelo non denso, non lungo, non a bioccoli, il colore del manto che non sia il bianco puro o che sia macchiato.

N.B.

Il colore del manto è bianco puro o meglio bianco avorio, senza macchie. Una precisazione mi sembra però doverosa:

da cucciolo il Bolognese può presentare delle sfumature color biscotto. A priori queste non denotano una scarsa qualità di selezione, possono anzi essere legate ad una buona carica pigmentaria necessaria a caratterizzarne il bianco nella crescita e dunque ad elevarne la qualità.

Un metodo affidabile per identificare la natura delle macchie è quello di diradare il pelo e guardare alla base: se anche la base è macchiata allora è molto probabile che sia una macchia permanente, se invece la macchia interessa solo le punte allora siamo senza dubbio nel caso sopra descritto.

Torna ai contenuti | Torna al menu UA-79197350-1