Domande - Viola delle Lame

Vai ai contenuti

Menu principale:

Domande

Chiedilo a Riccardo


In questa sezione puoi trovare alcune domande che mi sono state poste e che ritengo possano essere di interesse generale.
Se c'è qualcosa che ti incuriosisce sul Bolognese o se ti serve un consiglio che aiuti il tuo cane a vivere meglio e te con esso, ti invito a scrivermi qui di seguito o a contattarmi telefonicamente (contattaci). Ti risponderò personalmente e poi decideremo insieme se pubblicare la tua domanda in questa pagina:

 





 

Mondiale 2001 (Documento Ricordo)                
Milano, 1 Feb. 2001


Buonasera Riccardo,
mi complimento con lei per il sito e per le belle iniziative che ha avuto cura di inserire, come questo spazio dedicato alle domande.
Spero di non andare fuori tema sollevando una questione forse un po' delicata.
Premetto che da quando mia madre ha preso da lei un bell'esemplare di Bolognese ho iniziato ad accompagnarla alle esposizioni cinofile incuriosendomi anch'io verso questo ambiente, ai rapporti con gli animali e alle occasioni che si hanno per conoscere allevatori e persone molto interessanti.
Nel 2000 ho assistito al Mondiale di cinofilia che si è tenuto a qui a Milano e quest'anno mi sono informato per poter assistere al Mondiale 2001 che avrà luogo in Portogallo.
Ho notato che per la razza Bolognese il giudice sarà lo stesso dello scorso anno. La cosa mi ha incuriosito, osservando tanto più che questo non si ripete per le altre razze.
Di questo fatto abbiamo parlato tra amici ma, da "non addetti ai lavori" non ci sentiamo in grado di esprimere alcun giudizio. Vorremmo dunque sapere da lei, che da molti anni partecipa a queste gare, se è prassi normale e se questo realmente non lede al miglioramento della qualità di selezione.

La ringrazio e le mando un caldo saluto da parte di mia madre.

P. L.

Caro P. L.,

sono a conoscenza del fatto e le posso dire che nell'ambiente ha fatto parlare e discutere molto.
In effetti è raro che venga nominato lo stesso giudice per la stessa competizione due anni di seguito. Il timore diffuso è legato proprio alla questione della prevedibilità del giudizio.
Comunque va detto che gli Enti Internazionali di Cinofilia, responsabili dell'organizzazione di questi eventi e in particolare della nomina dei giudici, hanno come obiettivo l'imparzialità e il miglioramento della selezione di una razza.
Se pur con qualche legittima perplessità, c'è dunque da stare tranquilli fidandosi dell'operato di detti Enti.

Un abbraccio a sua madre e ... spero di incontrarvi entrambi in Portogallo.  

( Riferito alla pluricampinessa ESY Viola delle Lame)

Riccardo


Alimentazione


Salve Riccardo,
mi hanno regalato un esemplare di Bolognese consigliandomi di abituarlo a un'alimentazione secca e così ho cercato di fare. Dopo pochi mesi però il mio cucciolo ha iniziato a preferire pollo lesso, carne di vario tipo, formaggi e biscotti per la prima colazione.

Cosa devo fare per riportarlo sulla giusta via?

Grazie in anticipo.

R. F.

Caro R. F.,

il problema è abbastanza tipico nei primi mesi, quando il cucciolo sperimenta i vari sapori ed è facile che inizi a preferire alimenti non secchi.  
Per la salute del cane, come giustamente le hanno detto, è molto importante che venga educato ad alimentarsi in modo sano e leggero. Ciò significa in primis eliminare tutti gli alimenti progettati e bilanciati per l'uomo (come i biscotti) e di non fare troppo uso di formaggio in quanto ricco di calcio e potenzialmente dannoso per lo sviluppo osseo.
Facendo dunque attenzione ad usare cibi per cani, le consiglio di provare diversi prodotti commerciali. Le case produttrici offrono infatti alimenti con odori diversi ma con la stessa tipicità di composizione di base.
Per riportarlo pian piano sulla giusta via posso consigliarle di aggiungere al prodotto secco (crocchette per cani di piccola taglia) una spolverata di formaggio o dell'alimento che a preso a mangiare (in dose a scalare).  In questo modo dopo pochi mesi il suo cucciolo avrà ripreso ad alimentarsi in modo sano.

Riccardo


Musetto Bianco


Caro Riccardo,

anzitutto le rinnovo i miei complimenti per l'amore che ha verso questi cuccioli e che mette nel fare il suo lavoro. Sperando che questa lettera venga inserita nella pagina delle domande del sito che sta allestendo, vorrei cogliere l'occasione per rendere pubblico il mio apprezzamento.
Avrei bisogno di una delucidazione che credo possa interessare altre persone che hanno un Bolognese.
Il musetto bianco del mio cucciolo è andato pian piano macchiandosi di rosso ruggine. Vorrei sapere da lei quali possono essere le cause, se è normale che questo avvenga e se c'è un modo per prevenire o ridurre tali macchie.
La ringrazio e le prometto che verrò presto a farle una visita insieme al cane.

C. N.

Buonasera C. N.,

la ringrazio per gli apprezzamenti.
Per quanto riguarda la questione delle macchie color ruggine sul musetto del cane vorrei premettere che una delle maggiori cause è la secrezione lacrimale, presente in tutti i cani ma più evidente su quelli di color bianco.
Nella fattispecie del Bolognese, avendo un manto particolarmente bianco, ci possono essere delle cause accentuanti, come le abitudini alimentari. Un motivo in più per consigliare un'alimentazione non umida ma secca.
Tengo a sottolineare dunque che questo tipo di macchie non denota una scarsa qualità di selezione.
Se vuole, come è giusto, che il suo cane abbia il musetto bianco come il resto del pelo, le suggerisco di adottare un metodo di cui nel tempo ho constatato la validità. Si tratta di un sistema tramandatomi da anziani allevatori che ho avuto il piacere di conoscere nei miei primi anni di attività:
pulisca quotidianamente il musetto con un batuffolo di cotone inumidito con acqua borica, lasci un paio di minuti che l'acqua svolga il suo effetto detergente quindi asciughi con un altro batuffolo di cotone.
L'acqua borica si può acquistare nelle farmacie e non ha controindicazioni, non è tossica se ingerita né dannosa per gli occhi.
In questo modo, a lungo andare, il pelo ritornerà del suo bel colore bianco.

La aspetto all'allevamento,

Riccardo



Unghia Lunghe


Buongiorno,

ho preso da circa un anno un cucciolo di Bolognese dal suo allevamento. Mi sono trovato molto bene e il cane è cresciuto proprio come ci aspettavamo.
Ho seguito sempre i consigli che lei mi ha dato e per questo vorrei porle una domanda: ho notato che il mio cane ha le unghia particolarmente lunghe, è normale o devo preoccuparmi per qualcosa, tipo la sua alimentazione o le sue abitudini?

La saluto e le auguro buon lavoro.

G. F.

Ciao G.F.,

sono contento che sia cresciuto bene, come già si era visto non più di sei mesi fa.
La ragione dell'allungamento delle unghie è da imputare solo al tipo di terreno sul quale il cane abitualmente passeggia. Se non erro lei abita in una villetta di campagna, è possibile dunque che il cane si trovi a muoversi soprattutto in casa o fuori su un terreno morbido.
Le consiglio di farlo camminare ogni tanto su un terreno misto e non sarebbe male una passeggiata su un marciapiede dove il cemento può favorire il consumo delle unghie.
Ho scelto di inserire la sua mail in questa sezione perché la ritengo più importante di quanto possa apparire a prima vista. L'eccessiva lunghezza delle unghie è una tipica causa dei difetti di andatura. Inoltre, il fatto che i cani abbiano i vasi e le terminazioni nervose sin dentro le unghie, può creare problemi al momento in cui il veterinario si trovi costretto ad accorciarle con le forbici.

Un bacio al suo cucciolo.

Riccardo

Torna ai contenuti | Torna al menu UA-79197350-1